La patente per eunuchi

viji.jpe

Rosario Chiàrchiaro, mirabilmente interpretato dal grande Totò, aveva chiesto quella di iettatore al giudice D’Andrea ne La Patente di Pirandello. Fra poco tempo, i veri eunuchi indiani avranno una patente, un documento di riconoscimento che li differenzierà dai falsi. La decisione è stata presa dal governo della città di Bhopal, capitale dello stato centrale indiano del Madya Pradesh, dove vivono oltre 500 eunuchi.

Gli eunuchi, ”hijras” (come si chiamano in India), spesso solo travestiti non veri e propri eunuchi nell’accezione che conosciamo, sono una delle comunità più emarginate del Paese. In gran parte provengono da famiglie povere, dalle quali vengono allontanati non appena manifestano i primi segni delle loro inclinazioni sessuali. I rapimenti di bambini di strada da parte di gruppi di eunuchi – che poi li ”iniziano” castrandoli con rudimentali operazioni chirurgiche – sono frequenti.

eunuch4.jpg

I travestiti sono considerati di buon auspicio: storicamente, i vari imperatori, maharaja e possidenti, nella loro corte avevano sempre degli eunuchi perché attiravano la buona sorte. Un ruolo, quello di portafortuna, che ha resistito fino ai giorni nostri. I travestiti vengono ancora oggi convocati dai capi famiglia in occasione di nozze o di nascite e con la loro presenza, la puja (l’offerta rituale del devoto induista) acquista maggiore potenza e la protezione delle divinità è assicurata.

Proprio per questa loro presenza, molto richiesta nelle feste, ci sono molti falsi eunuchi, persone che si travestono per l’occasione, che si presentano alle feste per essere sicuri di avere l’elemosina. Una guerra fra poveri ed emarginati che potrebbe finire con questa patente dedicata agli eunuchi.

eunuch-tax-320.jpg

Sono stati proprio i veri eunuchi a chiedere al governo un intervento per far fronte all’assalto dei falsi che prendono i loro soldi alle feste. Fino ad ora si erano organizzati da soli: una vera e propria squadra di eunuchi che andava in giro, soprattutto nella città di Indore, alla ricerca dei falsi, alla scoperta dei quali scattava lo strascino (disponibile a spiegare cosa significa).

È proprio Durga Guru, il capo di questa squadra di intervento eunuco rapido, a spiegare uno dei successi. “In un giro di ronda abbiamo visto due ragazze, che non erano delle nostre, che chiedevano soldi nell’area di Chandan Nagar. Le abbiamo bloccate e identificate, Sunil e Rajesh di Jabalpur. Sicuri che ci trovavamo di fronte a due impostori, le abbiamo spogliate e tolto il loro trucco. Una volta denudati, ci siamo resi conto che non erano eunuchi, e li abbiamo consegnati alla polizia”.

eunuch1.jpg

Durga Guru assicura che a causa di questi falsi eunuchi molti clienti si stanno allontanando da loro, non stanno dando le offerte che davano prima.

Una sorta di patente, gli eunuchi, se l’erano già data. Al momento che si presentavano alle feste, consegnavano un biglietto da visita con il loro nome e la frase Nakli hijron se savdhan che significa “attenzione agli pseudo-eunuchi”.

_39299076_group203.jpg

Dato l’alto numero di denunce e proteste presentate dai veri eunuchi alla polizia, il governo ha deciso di concedere la patente ai veri eunuchi, dopo accurati accertamenti medici.

Ma i problemi non sono finiti. Nonostante il governo abbia messo su un team di medici tra cui anche donne, nessuno degli eunuchi si è presentato. Aliberti e Pomponio sono avvisati.

_39299080_priyababu203.jpg

4 commenti

Archiviato in Notizie curiose

4 risposte a “La patente per eunuchi

  1. mimmo

    Questo blog si fa sempre più interessante! Mi chiedo in che cosa consistano gli “accurati accertamenti medici”. Come tu sai anche da noi, penso fino alle soglie del 1800, esistevano i castrati che venivano giustificati dalla mancanza di donne che si esibivano nei teatri, era infatti disdicevole una tale paratica, e per preservare le voci dei bambini più dotati dallo scadimento dell’età adulta. Queste pratiche, oltretutto, avvenivano sotto benedizione ecclesiastica. Ci spieghi la funzione degli eunuchi nella società indiana?

  2. Nello

    Nei prossimi giorni altri articoli sugli eunuchi, a speciale richiesta.

  3. Pingback: Religione o prostituzione? Il dilemma degli eunuchi « Indonapoletano’s Weblog

  4. Pingback: Eunuchi e transessuali contro l’infanticidio femminile « Indonapoletano’s Weblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...