Pene severe promesse da Pechino contro i tibetani

I tibetani accusati di aver partecipato alle proteste del mese scorso a Lhasa saranno sottoposti a ”processi rapidi” e riceveranno ”sentenze severe”. Lo ha annunciato Baima Chilin un alto dirigente del Partito Comunista del Tibet, che controlla la magistratura locale. In un intervento sul Tibet Daily, Chilin assicura i giudici che ”godono della fiducia del Partito”. Le proteste sono cominciate a Lhasa il 10 marzo, con manifestazioni pacifiche guidate dai monaci buddhisti e sono degenerate in violenze il 14 marzo. In seguito le proteste si sono estese a gran parte delle aree della Cina nordoccidentale abitate da tibetani. La Cina afferma che in tutto le vittime sono state 20, mentre gli esuli tibetani sostengono che sono state uccise circa 140 persone. Secondo la stampa cinese, sono state arrestate 800 persone, mentre altre 280 si sono consegnate spontaneamente. Tra questi ci sono un numero imprecisato di monaci. Ieri il governo della Regione Autonoma del Tibet ha annunciato che dal prossimo primo maggio verranno riammessi i turisti, sia cinesi che stranieri. Rimangono invece banditi dalla regione i giornalisti stranieri, che sono anche tenuti lontani dalle altre regioni a popolazione tibetana della Cina. Negli ultimi vent’ anni il turismo e’ stato una delle principali risorse del Tibet, una delle regioni piu’ arretrate del paese. Nel 2007, secondo la stampa cinese, i visitatori sono stati circa 4 milioni, un aumento del 60 per cento rispetto all’ anno precedente.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Free Tibet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...