Saranno rimessi al loro posto i giudici cacciati da Musharraf

Saranno rimessi ai loro posti in trenta giorni i giudici pachistani rimossi dai loro incarichi dal presidente Musharraf in occasione dell’indizione dello stato di emergenza lo scorso luglio. La decisione è arrivata durante una riunione tra i leader della Pakistan Muslim League (PML-N) di Nawaz Sharif, del Pakistan Peoplés Party (PPP) guidato dal vedovo di Benazir Bhutto Asaf Ali Zardari e del Awami National Party (ANP). Nell’incontro sono stati messi a punto i termini delle riforme costituzionali che i partiti usciti vincenti dalle elezioni del 18 febbraio scorso, riforme che mirano a ridurre il potere del presidente Musharraf nel paese.

Lascia un commento

Archiviato in Diario dal subcontinente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...