Governo nepalese invia agenti e militari sull’Everst, autorizzati a sparare contro manifestanti pro Tibet

Il governo nepalese ha inviato personale militare sull’Everest in vista dell’arrivo della torcia olimpica, per sedare manifestaizoni di protesta. Lo riferisce la stampa nepalese. Il portavoce del ministero degli interni di Kathmandu, Mod Raj Dotel, ha annunciato che 25 tra poliziotti e militari hanno gia’ raggiunto il Camp II, a 6500 metri sul livello del mare, nel versante nepalese della montagna piu’ alta del mondo, nella regione di Khumbu. I 25 hanno con loro armi e attrezzature e, ha spiegato Dotel, sono autorizzati ad aprire il fuoco se le propteste contro la Cina diventassero violente e andassero fuori controllo nella regione dell’Everest. Il portavoce, che ha spiegato che per il Nepal il Tibet e’ parte della Cina, ha aggiunto che se le forze dispiegate si sentiranno insufficienti, Kathmandu e’ pronta ad inviare altri uomini sul posto. Per assicurare un passaggio tranquillo alla fiaccola, il Nepal ha imposto restrizioni alle scalate alla vetta piu’ alta del montdo tra il primo e il 10 di maggio. Agli scalatori non sara’ permesso arrivare piu’ in alto del Camp II e ufficiali di polizia accompagneranno tutte le spedizioni per essere sicuri che nessuno arrivi piu’ in alto prima del 10 maggio. Secondo l’associazione montanara del Nepal, 500 stranieri sono in viaggio in questo periodo per raggiungere gli 8848 metri della vetta dell’Everst. La torcia e’ prevista in Tibet dal 19 al 21 giugno, ma un’altra torcia, con diverso combustile, sara’ portata tra il primo e il 10 maggio sulla vetta dell’Everest da un team di scalatori cinesi.

1 Commento

Archiviato in Diario dal subcontinente, Free Tibet

Una risposta a “Governo nepalese invia agenti e militari sull’Everst, autorizzati a sparare contro manifestanti pro Tibet

  1. Ciao!! Sull’oggetto del post sto leggendo in Rete le varie reazioni, anche di quei cittadini cinesi che, usualmente, sono contro il loro governo, che invece, sulla questione del Tibet, mantengono un atteggiamento di appoggio esplicito e convinto, nazionalista, verso il Regime di Pechino, sostenendo che i mass media occidentali non abbiano mostrato gli attacchi dei tibetani alle proprietà dei cinesi han….pensa te 😉

    Per il resto, ti leggo sovente (difatti sei tra i link del mio blog), e attualmente siamo meno lontani, geograficamente, di quanto puoi pensare ….

    Un saluto dal Kazakhstan!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...