La caduta degli dei del cricket indiano

E’ finito il campionato nazionale di cricket indiano. Il primo. Diversamente dalle previsioni, in finale sono andate le squadre meno blasonate, Jaipur e Chennai, e i primi hanno vinto. La finale a Mumbai ha visto la partecipazione di migliaia di spettatori e milioni incollati alla tv. Tutti contenti, anche se adesso si inizia a discutere. Il cricket è diventato da sport a intrattenimento? parrebbe di si. Anche i commenti sulle cheerleader, che avevano scatenato non pochi problemi, censure e reazioni, si sono placati, ed è stato riconosciuto il “valore” di queste bellezze. Ma quello che fa discutere di più è la caduta degli dei. Si, perchè hanno fatto una pessima figura sia i vari magnati che hanno speso milioni per le squadre (visto che i loro team hanno fatto, come si dice in Pakistan, “fetecchia”), sia i giocatori più in vista della nazionale indiana che hanno fatto figure marroni con le rispettive squadre milionarie. E si pensa già al prossimo anno.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Vita indiana

2 risposte a “La caduta degli dei del cricket indiano

  1. Complimenti, un blog bello ed interessante … spero che prima o poi scriverai anche del cricket italiano

  2. Nello

    Bene, inizierò a seguirti, fammi sapere.
    ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...