Uno zoo chiamato aeroporto

Sporco, incasinato,  improbabile, piccolo. L’aeroporto Indira Gandhi International di Delhi è un pessimo biglietto da visita per il paese. La gente ci muore a causa del caos: auto contro i pedoni, autobus contro auto, incidenti anche sulle piste per mezzi che non rispettano le regole. Di casini nell’aeroporto ne avevo già parlato in questo post. Casini anche con i piloti e con gli animali.

Animali che si sono fatti risentire anche oggi. Per oltre un’ora l’aereoporto è rimasto chiuso a causa di lucertole che hanno affollato lapista. Lucertole di tutti i tipi, seguiti da sciacalli, cani randagi e altri animali che hanno bloccato la circolazione degli aerei. Non tanto per la difficoltà di atterrare e ripartire, ma perchè in cielo, nella speranza di arraffare qualcosa, si erano affrettati ad arrivare stormi di uccelli di tutti i tipi che rendevano impossibile il volo.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Diario indonapoletano, Notizie curiose, Vita indiana

Una risposta a “Uno zoo chiamato aeroporto

  1. E io che pensavo di averle sentite gia’ tutte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...