Al bando la mano morta sui treni

Le donne che viaggiano in treno in India potranno ora tirare un sospiro di sollievo e viaggiare con maggiore sicurezza. La polizia ferroviaria indiana ha infatti approntato un nuovo programma per difenderle dai molestatori. Il progetto partirà dalla città di Chennai, l’ex Madras capitale del Tamil Nadu nel sud dell’India, dove quattro squadre specializzate terranno d’occhio le carrozze dei treni, bloccando coloro che importunano le donne attraverso gesti o parole oscene o attraverso molestie fisiche. Ognuna delle quattro squadre sarà composta da cinque poliziotti e cinque poliziotte che si alterneranno a bordo dei treni. Nelle stazioni, inoltre, sono state collocate delle cassette nelle quali le donne che, per timidezza o vergogna, non vogliono denunciare il fatto in prima persona, possono lasciare un reclamo, raccontando l’episodio di cui sono state protagoniste e fornendo dettagli che permettano l’individuazione del colpevole. Dopo Chennai il progetto, se avrà successo, verrà esteso anche ad altre stazioni e ad altre città indiane. Aperto anche un call centre con un numero che le donne possono chiamare 24 ore su 24 in caso di emergenza o per segnalare un pericolo, allertando le forze dell’ordine. Tra tutti i reati in India, le molestie e le violenze sessuali sono quelli che registrano i maggiori tassi di crescita.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Vita indiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...