McCain: Il Dalai ispirazione per il mondo

Il Dalai Lama ”e’ un eroe del nostro tempo”, una ”ispirazione” per il mondo: cosi’ il candidato repubblicano alle presidenziali americane, John McCain, ha salutato giovedi’ ad Aspen, in Colorado, il Dalai Lama, leader spirituale del Tibet, in esilio dal 1959. McCain ha rivolto un pubblico appello alla Cina affinche’ rilasci i prigionieri tibetani e dia spiegazioni su coloro che ”sono scomparsi” durante gli scontri avvenuti la scorsa primavera a Lhasa tra manifestanti tibetani e forze dell’ordine cinesi. McCain, che in passato si era espresso a favore del boicottaggio della cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Pechino, ha detto che i Giochi sono ”una buona occasione” per la Cina per dimostrare ”che riconosce i diritti umani”. ”Il Dalai Lama altro non fa se non chiedere il diritto basilare di preservare la cultura, la lingua e la religione tibetana” ha detto McCain in un breve intervento nell’ambito della lezione del Dalai Lama, dedicata a ”La cultura del Tibet e le questioni globali”. ”E’ per questo – ha aggiunto – che sono cosi’ dispiaciuto dalle ripetute affermazioni delle autorita’ cinesi che attribuiscono al Dalai Lama vedute e comportamenti del tutto estranee a cio’ che lui davvero rappresenta. Questa retorica non serve a un cambiamento che sia nel segno della pace e del pieno rispetto reciproco”. McCain ha avuto col leader tibetano un colloquio di circa 45 minuti. ”Esorto il governo cinese a rilasciare i prigionieri politici tibetani e a dare conto di quelli che sono scomparsi dal giorno delle proteste di marzo, e a impegnarsi in un dialogo verso un’autentica autonomia del Tibet”. Nel ringraziare il candidato repubblicano per il suo intervento, il Dalai Lama ha sottolineato che il suo non vuole in alcun modo essere un appoggio di tipo politico nell’ambito della campagna elettorale americana. Come leader spirituale, ha detto, sta cercando sostegno da tutti i leader politici del mondo per riuscire a giungere all’apertura di un dialogo con la Cina una volta che le Olimpiadi di Pechino saranno finite. ”Sua Santita’ – ha detto McCain nel ringraziare il Dalai Lama – rappresenta il desiderio profondo di milioni di tibetani. Il suo approccio non violento e la sua opera di una vita sono d’ispirazione a tutta l’umanita’ e per tutti gli americani”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Free Tibet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...