Un clandestino all’aeroporto

Ho fatto una scappata a Bruxelles per il consiglio europeo straordinario sulla Georgia-Russia. Una cosa inutile, se non fosse che ho mangiato ottimo pesce, carne e bevuto ottima birra, sia la lambic che producono a La Becasse, sia la Leffe Scura. Ho rivisto gli amici dell’After e ho mangiato alla Quincaillerie, come sempre ottimo ristorante. Ho viaggiato con Jet Airways, diretto da Delhi a Bruxelles. All’andata mi è andata benissimo, perché mi hanno upgradato in business e ha il letto flat. Al ritorno sono stato bene, ho scelto il posto e ho riposato. Il ritorno a Delhi è stato “indiano”. Mentre nell’aeroporto dopo aver preso i bagagli facevo la fila per prenotare un taxi, ho notato un clandestino. A Delhi ti fanno un sacco di controlli manuali che sono la gioia per tutti coloro che amano essere tastati in ogni parte del corpo, ed invece questo clandestino che vedete nel video, si muoveva senza timori e problemi.

1 Commento

Archiviato in Cazzeggi in giro per il mondo, Diario indonapoletano, Notizie curiose

Una risposta a “Un clandestino all’aeroporto

  1. Simone

    A vederlo così il clandestino mi sembra di Casoria…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...