Calca in tempio hindù, 180 morti

Non sono ancora chiare le circostanze della tragedia di oggi in India, dove stamane almeno 180 persone (circa 140 secondo altre fonti) sono morte nella calca infernale prodottasi quando una enorme folla di fedeli e’ scappata all’improvviso da un tempio indu’. Secondo la ricostruzione fatta on line sul proprio sito (ripresa anche da diverse televisioni indiane) dal Times of India, piu’ diffuso quotidiano indiano, stamattina intorno alle 6 si era gia’ formata una coda di pellegrini lunga 2 chilometri, dinanzi alle porte del Chamunda Devi Temple, un tempio dedicato alla dea Durga, situato nel complesso del Mehrangarh fort, l’ex palazzo del Maharaja di Jodhpur costruito nel 15mo secolo e che sovrasta dall’alto la citta’ dello stato nord occidentale indiano del Rajasthan. Secondo fonti di polizia citate dal Times of India, non appena le porte del tempio si sono aperte, dalla fila degli uomini (in India in molti posti le file vengono divise per sesso) si e’ cominciato a spingere, fino a rompere le barriere di protezione, un muro e le porte del tempio. A quel punto c’e’ stato un black out che ha fatto pensare a una bomba. Nel fuggi fuggi che ne e’ scaturito, molti fedeli sono scivolati giu’ dalla collinetta che ospita il tempio e il forte, mentre diversi hanno calpestato altre persone. Nella fila delle donne, invece, non c’e’ stato nessun problema, anche se molte di queste sono rimaste schiacciate dalla calca degli uomini. La polizia e’ intervenuta solo dopo diverse ore. I feriti oltre 250, sono stati trasportati negli ospedali della zona, dove, poco dopo, e’ arrivata la richiesta di sangue e ossigeno. Il numero delle vittime e’ aumentato vertiginosamente anche perche’ molti feriti sono stati trascinati via dai loro parenti e solo successivamente portati in ospedale. Alcune fonti di stampa riferiscono che la folla sarebbe scappata all’arrivo di un politico la cui scorta avrebbe allontanato i pellegrini facendo temere una bomba. I pellegrini, circa 10.000 secondo il Times of India tra i quali molte donne, si erano recati stamattina al tempio di buon ora, all’inizio della festa di Navaratri, i nove giorni sacri dedicati alla dea Durga, dea della potenza che come Kali e’ incarnazione di Parvati, la moglie del dio della distruzione Shiva. Secondo la tradizione induista, durante questi nove giorni le donne digiunano e pregano per la salute del marito. La festa porta poi al Diwali, che e’ considerato un mix di Natale e Capodanno per gli induisti. Nello scorso mese di agosto, 150 pellegrini erano morti per un motivo analogo nel tempio induista di Bilaspur, alle pendici dell’Himalaya.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

2 risposte a “Calca in tempio hindù, 180 morti

  1. pazzesco! mi sembra che simili incidenti sono all’ordine del giorno! ciao

  2. Serena

    Grazie per le spiegazioni. Quello che emerge chiaramente dal tuo articolo è che la realtà lì è ben complessa e diversa da quella a cui siamo abituati … Mi colpisce molto il fatto che la gente viva con ben presente in testa l’idea che in un qualsiasi momento si possa restare vittima di un attentato.
    Serena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...