Il Nepal al re: o paghi le tasse o resti al buio

Il deposto re del Nepal e la sua famiglia devono pagare una cospicua bolletta elettrica entro 15 giorni, oppure alle loro case verranno tagliate le forniture. Lo ha reso noto oggi il dipartimento per l’energia dello stato himalayano. L’Autorità per l’energia elettrica del Nepal (Nea) ha comunicato che le bollette non pagate per la corrente fornita a 22 palazzi e villini appartenuti in passato a re Gyanendra e ai suoi familiari ammonterebbero a un totale di 1,14 milioni di dollari, fino all’anno 2006 quando le proteste costrinsero la monarchia ad abbandonare un periodo di governo assolutistico del paese. Una assemblea parlamentare straordinaria in cui aveva la maggioranza il partito degli ex ribelli maoisti, nel maggio scorso ha decretato la fine della monarchia e la trasformazione del paese in una repubblica.

1 Commento

Archiviato in Diario dal subcontinente

Una risposta a “Il Nepal al re: o paghi le tasse o resti al buio

  1. Ma guarda? E’ successa la cosa “paripari” al mio vicino di casa… solo quel geniaccio dell’Enel ha staccato la corrente a tutto il palazzo… così oltre che al buio il vicino rischiava il linciaggio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...