Riapre il Marriott di Islamabad

Ha riaperto i battenti l’hotel Marriott di Islamabad, l’albergo teatro di un attentato terroristico che il 20 settembre scorso costò la vita ad almeno 80 persone tra le quali alcuni stranieri. Con una cerimonia alla quale ieri hanno partecipato esponenti del governo pachistano e ambasciatori di Paesi stranieri, il proprietario della struttura, Sadruddin Hashwani, come aveva promesso all’indomani della tragedia, in 90 giorni ha riaperto le porte dell’albergo, che è sempre stato il punto di riferimento della comunità internazionale ad Islamabad. L’hotel Marriott, ricostruito nelle parti danneggiate, ha anche incrementato le misure di sicurezza, con l’istallazione di telecamere, metal detector e uno speciale muro a prova di bomba che protegge le stanze e la hall, grazie all’utilizzo di una speciale lega che resiste ed assorbe lo shock provocato da esplosioni anche molto violente. Il 20 settembre scorso un kamikaze a bordo di un camion bomba con almeno 70 chilogrammi di esplosivo si fece esplodere dinanzi all’ingresso dell’albergo, mentre nello stesso erano in corso diversi ricevimenti con ospiti del governo pachistano e ambasciatori stranieri.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Diario dal subcontinente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...