B=bandiera? No, fucile

Migliaia di studenti pachistani crescono imparando che in Urdu (la lingua del Pakistan) la lettera A sta per Allah, la B per ”bandook” (fucile) e la J per ”jehad”. Lo rivela oggi un articolo del giornale pachistano NewsLine. La maggior parte dei testi scolastici utilizzati nelle scuole e nelle madrasse del paese contengono queste equivalenze.E tali associazioni non si limitano solo alla A, alla B e alla J. Nei testi scolastici la T viene associata a ”takrao” (conflitto), la K a ”khunjar” (pugnale), l’H a ”hijab” (velo) e la Z a ”zunoob” (peccati). Secondo la Commissione Nazionale per i libri di testo, ci si aspetta che i ragazzi che frequentano la quinta classe siano in grado di identificare le forze che possono operare contro il Pakistan e ne conoscano gia’ a fondo la sua cultura, facciano dei discorsi sulla jihad e sappiano bene la differenza tra indu’ e musulmani.”Il Pakistan – ha spiegato in un articolo Pervez Hoodbhoy, un noto scienziato pachistano – spinge per un sistema che, come quello dell’Arabia Saudita, provvede alla formazione ideologica dei futuri militanti. Si chiede che l’Islam sia percepito come l’unico codice di condotta di vita da parte degli studenti”. Secondo Hoodbhoy il metodo utilizzato, consistente nell’associare le lettere dell’alfabeto a concetti chiave dell’Islam, serve a trasmettere determinati valori e conoscenze nei ragazzi sin dalla giovane eta”. ”Dal 1976 – ha spiegato – a tutte le scuole sia pubbliche che private – e’ richiesto di seguire questo metodo”. ”Tutti i governi che si sono succeduti – ha continuato Hoodbhoy – hanno rifiutato di prendere una posizione su quest’argomento permettendo cosi’ a giovani menti di essere plasmate dai fanatici”. Secondo il censimento nazionale effettuato dal Ministero dell’educazione pachistano nel 2006 ci sarebbero nel paese oltre un milione e mezzo di studenti che frequentano le circa 13000 madrasse presenti in Pakistan.

Advertisements

1 Commento

Archiviato in Diario dal subcontinente, Notizie curiose

Una risposta a “B=bandiera? No, fucile

  1. azorka

    Che dire Nello…
    forse la cosa peggiore è che questa notizia non mi sorprende.
    Ciò che è radicato sin da un’età così bassa entra a far parte di un universo simbolico che per mutare ha bisogno di tutt’altro che guerra e odio.
    Il mondo arabo e islamico che ho conosciuto lavorando nelle carceri a milano mi ha lasciato una incongruenza che riesco difficilmente a spiegare. L’islam, come tutte le religioni del pianeta, contiene in sé dei precetti che condivido e ammiro e che ritrovo nelle persone che conosco le quali non contemplano assolutamente l’esistenza di nessun dio. In un mondo così complesso come è possibile pretendere che esista una sola ed unica verità?
    A rileggerle sembrano parole scritte da un ingenuo. E questo mi fa un tantino incazzare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...