Ragazzina violentata alle Maldive durante rito di guarigione

Una ragazzina di 14 anni e’ stata violentata alle Maldive durante una cerimonia religiosa di liberazione. Lo scrive la stampa maldiviana. Secondo il racconto, la madre di una ragazzina ha portato sua figlia ad un guaritore affinche’ questi, attraverso la pratica del ‘fanditha’, liberasse la giovane da un ragazzo che si era infatuato di lei. Alla fine del terzo giorno di rituali, la ragazzina e’ stata violentata dal suo guaritore, un giovane di 20 anni, che e’ stato denunciato alla polizia. A scoprire la violenza sessuale, e’ stato proprio lo spasimante della giovane che ha appreso della violenza dalla ragazza. Quando si e’ saputo che il guaritore aveva violentato la ragazza, una folla di 150 persone ha circondato la casa del guaritore, linciandolo. E’ intervenuta la polizia a salvarlo, ma e’ stato reso necessario portarlo in ospedale per curargli le ferite alla schiena. La fanditha e’ pratica curativa degli indigeni maldiviani, sopravvissuta alla dominazione islamica. La pratica e’ un misto di medicina tradizionale, preghiere, invocazioni e recita di versetti del Corano. Viene usata per curare diverse malattie, soprattutto la liberazione da spiriti maligni, ma anche per assicurare successo negli affari, nella vita sociale e in amore. La parola deriva da quella indiana ”pandit” che identifica una persona di cultura. La fanditha e’ molto diffusa nell’atollo corallino, anche se non e’ accettata ufficialmente. Nel maggio scorso, il piu’ famoso guaritore maldiviano che pratica la fanditha, fu chiamato dalle autorita’ locali di un piccolo villaggio per curare una strana e sconosciuta malattia che aveva contagiato 20 bambini, provocando loro anche degli svenimenti.

Advertisements

2 commenti

Archiviato in Diario dal subcontinente

2 risposte a “Ragazzina violentata alle Maldive durante rito di guarigione

  1. Povera ragazza… certe volte penso che forse sarebbe meglio lasciare che se ne occupasse la folla di questi maiali. Chissa’ perche’ invece l’hanno voluto salvare.

  2. Marchino

    forse hanno salvato il guaritore per fare in modo che, oltre alle bastonate, venga poi violentato
    dalle persone dentro le carceri maldiviane 🙂 ..
    io ci spero, sarebbe una giusta punizione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...