La stupidità e l’ingiustizia non hanno confini

La vicenda degli operai inglesi in sciopero a Londra contro il fatto che un’azienda italiana abbia vinto una gara, mi ha fatto venire in mente gli espisodi xenofobi e protezionisti soprattutto a Mumbai, dove i maharati, i locali, guidati da partiti regionali indu’ che hanno il geme della stupidità in ogni iscritto ma soprattutto nei leader, vogliono cacciare i lavoratori di altri stati indiani. L’anno scorso sono successi anche incidenti, che hanno interessato anche attori importanti, colpevoli di lavorare a Bollywood, quindi a Mumbai, ma di non essere di Mumbai.

La cosa mi ha fatto fare una serie di considerazioni:

1) la fame è fame dovunque;

2) i coglioni non hanno nazionalità;

3) le persone per bene, coloro che vogliono fare le cose secondo legge, sono le prime a pagare;

4) le leggi valgono solo per poche persone.

Advertisements

1 Commento

Archiviato in Cazzeggi in giro per il mondo, Vita indiana

Una risposta a “La stupidità e l’ingiustizia non hanno confini

  1. Verissimo, come ci sono i bastardi che strumentalizzano la paura e l’ignoranza per i loro sporchi fini. E’ il lato oscuro della natura umana.
    Un abbraccio Nello!
    Niki

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...