Le aberrazioni indiane: dopo l’auto del popolo, la bici dei ricchi

Dopo l’auto da 100000 rupie, sul mercato indiano sta per esordire la bicicletta da 200000 rupie, lanciata da una societa’ di Bangalore, nel sud dell’India. Lo scrive il Times of India. La TI Cycles di Murugappa, e’ convinta che la sua creatura possa trovare il favore di almeno 7000 persone, tante quante saranno le biciclette prodotte nella fabbrica indiana, con la speranza di un aumento annuo del 25%. La bicicletta non sara’ una semplice due ruote, ma offrira’ servizi particolari ai suoi clienti, come centri di assistenza dedicati, personalizzazione delle due ruote, e tutto quanto possa rendere ‘speciali’ biciclette e acquirenti. Al pari delle Ferrari, Maserati, Rolls Royce. Le nuove biciclette che andranno sul mercato, saranno piu’ leggere fino a 5 chilogrammi delle normali due ruote. Ogni parte viene realizzata a mano, applicando i piu’ moderni materiali e tecnologie. La societa’ del sud dell’India produce biciclette che vanno alle 2000 alle 200000 rupie, dai 290 ai 2900 euro. Normalmente il costo di una bici va dalle 1000 alle 2000 rupie, e la due ruote rappresenta il veicolo preferito da moltissimi indiani, soprattutto quelli che vivono nell’India rurale o dai poveri delle megalopoli indiane. Solo questi, rappresentano il 75% del mercato della bicicletta che conta 10milioni di esemplari all’anno venduti. Ma gli obiettivi della TI Cycles non si fermano qui. La societa’ indiana e’ partner per la vendita in India delle biciclette Bianchi, ex azienda italiana acquistata dalla svedese Cycleurope A.B. group. La Bianchi crede molto nel mercato indiano, puntando a farlo diventare uno dei primi per l’azienda svedese.

6 commenti

Archiviato in india, Vita indiana

6 risposte a “Le aberrazioni indiane: dopo l’auto del popolo, la bici dei ricchi

  1. Forti gli indiani! Davvero geniali! 🙂

  2. Nello, e secondo loro i ricchi se ne andranno a pedalare beatamente nel caldo torrido ingentilito dallo smog e dalla polvere? O terranno le bici nel giardino di casa per farle vedere agli amici?
    Niki

  3. Niki, la 2.

    Nello, io avevo anni fa una meravigliosa Edoardo Bianchi, con tubi Columbus e cambio Campagnolo. La sola idea che le Bianchi possano andare a finire in mano agli indiani mi mortifica come null’altro. Non darmi mai piu’ notizie cosi’ devastanti!

  4. @tuttoqua: beh, dovreti invece essere molto soddisfatto che il made in Italy varchi confini così distanti! 🙂

    … immagino già le biciclette decorate alla moda indiana! 😀

  5. Pimpra… argh!! 😀

  6. daniela

    Beh, meno male che arrivano gli indiani…. così almeno la sostituzione del cerchio posteriore di una camaleonte non avverrà in due mesi ma in due settimane. Io tifo per l’India e attendo il pezzo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...