Karachi senza acqua ed elettricita’ da 48 ore

Nonostante le rassicurazioni del Ministro per l’acqua e l’elettricita’, il 90% della citta’ di Karachi e’ senza luce da quasi due giorni. Ormai da oltre 30 ore la maggior parte della citta’ e’ al buio. Gia’ ieri sera gruppi di persone sono scese in strada per manifestare contro la KESC (Karachi Electric Supply Company), la societa’ che gestisce la fornitura dell’elettricita’, bloccando strade, bruciando copertoni e danneggiando un centro commerciale. La polizia e’ dovuta intervenire, usando anche i gas lacrimogeni, per disperdere la folla inferocita. A causa delle forti piogge monsoniche degli ultimi giorni le strade si sono trasformate in veri e propri fiumi ma la mancanza di elettricita’ ha reso impossibile utilizzare le pompe per aspirare l’acqua. Centinaia di veicoli in avaria sono stati abbandonati dai loro proprietari ai bordi delle strade e moltissime auto sono poi sono state trascinate via dalla potenza delle acque. Ventotto sarebbero finora le persone che hanno perso la vita in vari incidenti. Tra questi i componenti di un’intera famiglia che sono morti quando il tetto di una casa vicina e’ caduto sulla loro abitazione. I treni e gli aerei hanno subito gravi ritardi e numerose cancellazioni. Il sistema della KESC e’ crollato sabato pomeriggio dopoche’ una linea da 500kva e’ venuta meno lasciando l’intera citta’ senza corrente elettrica.

Lascia un commento

Archiviato in Diario dal subcontinente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...