Il governo indiano per dialogo ma fermezza con il Pakistan. Insomma, l’italiano “si ma anche”

Il primo ministro indiano, Manmohan Singh, ha detto oggi in parlamento che da parte dell’ India non c’e’ stato nessun ammorbidimento nel suo impegno a combattere il terrorismo ai confini e nel portare avanti al contempo il dialogo con il Pakistan. ”Possiamo avere un significativo dialogo con il Pakistan solo se esso adempira’ pienamente – ha detto Singh – all’impegno di non consentire che il suo territorio sia usato per gli attacchi terroristici contro l’India”. ”Non c’e’ nessun allentamento nella nostra posizione”, ha detto, aggiungendo pero’ che ogni altro attacco terroristico come quello dello scorso novembre a Mumbai determinera’ un inevitabile strappo nei rapporti bilaterali tra i due Paesi, che l’India sta cercando fortemente di mantenere. Singh ha anche dichiarato che il Pakistan ”dovrebbe mostrare la stessa volonta’ politica di combattere i terroristi al suo confine orientale (quello con l’India, ndr) cosi’ come ha fatto al suo confine occidentale (con l’Afghanistan)”. Il primo ministro ha poi esaminato col parlamento i dettagli dei passi avanti fatti dal Pakistan contro i terroristi responsabili della strage di Mumbai dello scorso novembre contenuti in un dossier di 34 pagine consegnato all’India lo scorso 11 luglio. ”E’ la prima volta – ha detto il premier – che il Pakistan ha esplicitamente ammesso che suoi connazionali e organizzazioni terroristiche di base in Pakistan hanno condotto l’orrendo attacco in India”. Nel dossier pachistano si legge infatti che le indagini dimostrano senza dubbio che gli attacchi a Mumbai sono stati organizzati dall’organizzazione terroristica pachistana Lashkar-e-Toiba. ”I passi fatti non sono tuttavia sufficienti” ha poi detto il primo ministro indiano, ricordando a Islamabad la necessita’ di provvedere a che i colpevoli siano puniti in maniera esemplare. ”E’ comunque nostro dovere mantenere aperti tutti i canali di comunicazione”, ha concluso.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in india, Vita indiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...