Archivi tag: elettricità

Karachi senza acqua ed elettricita’ da 48 ore

Nonostante le rassicurazioni del Ministro per l’acqua e l’elettricita’, il 90% della citta’ di Karachi e’ senza luce da quasi due giorni. Ormai da oltre 30 ore la maggior parte della citta’ e’ al buio. Gia’ ieri sera gruppi di persone sono scese in strada per manifestare contro la KESC (Karachi Electric Supply Company), la societa’ che gestisce la fornitura dell’elettricita’, bloccando strade, bruciando copertoni e danneggiando un centro commerciale. La polizia e’ dovuta intervenire, usando anche i gas lacrimogeni, per disperdere la folla inferocita. A causa delle forti piogge monsoniche degli ultimi giorni le strade si sono trasformate in veri e propri fiumi ma la mancanza di elettricita’ ha reso impossibile utilizzare le pompe per aspirare l’acqua. Centinaia di veicoli in avaria sono stati abbandonati dai loro proprietari ai bordi delle strade e moltissime auto sono poi sono state trascinate via dalla potenza delle acque. Ventotto sarebbero finora le persone che hanno perso la vita in vari incidenti. Tra questi i componenti di un’intera famiglia che sono morti quando il tetto di una casa vicina e’ caduto sulla loro abitazione. I treni e gli aerei hanno subito gravi ritardi e numerose cancellazioni. Il sistema della KESC e’ crollato sabato pomeriggio dopoche’ una linea da 500kva e’ venuta meno lasciando l’intera citta’ senza corrente elettrica.

Lascia un commento

Archiviato in Diario dal subcontinente

Il Nepal senz’acqua ed elettricità

Si fa sempre più difficile la situazione energetica in Nepal, in particolare per la capitale Kathmandu. La Nepal Elettricity Authority (NEA) ha annunciato che a partire da oggi taglierà per dieci ore l’energia nella capitale e nel resto del paese himalayano, portando il taglio energetico settimanale da 45 a 63 ore. La scelta di tagliare l’energia, spiegano alla NEA, è derivata da una anomala stagione secca, che ha ridotto il livello dei fiumi, impedendo il normale funzionamento dei generatori. Il paese ha una capacità di produzione elettrica pari a 619 megawatt, ma in inverno se ne possono produrre solo 400, mentre la domanda è di 750 megawatt. A causa della difficile situazione energetica, il governo nepalese ha deciso di dichiarare l’energia una emergenza nazionale e ha dato incarico ad una commissione di esplorare nuove possibilità.

4 commenti

Archiviato in Diario dal subcontinente

Non mi dai la corrente? e io ti distruggo l’ufficio

Questo devono aver pensato una cinquantina di incazzatissimi abitanti di Delhi e dintorni quando si sono visti l’ennesimo power cut nelle loro case.

Inviperiti hanno pensato di farsi giustizia da soli. Inutile chiamare la compagnia elettrica tanto, come cantava Celentano, “qui non risponderà nessuno”, anche se in questa occasione il telefono non “è volato giù dal terzo piano” ma gli impiegati non sanno che dire perchè non sanno gestire la situazione.

E così la gente che a 40 gradi e oltre non può accendere nè ventilatori, nè aria condizionata, si è sfogata con gli uffici della compagnia elettrica distruggendoli e mandando all’ospedale diversiimpiegati.

Ma gli indiani non erano un popolo tollerante?

Certo, la mancanza di elettricità è atavica, e in questo periodo è una cosa che non augurerei neanche al mio peggior nemico (forse alla suocera si, però). E attacchi alle compagnie elettriche sono continui. Io mi limito a quelli verbali. Chiamo il numero, l’impiegato mi dice che c’è un problema sulla linea, io gli dico che se non mi da l’energia entro pochi minuti vado nel suo ufficio e dopo averlo picchiato ci metto una bomba, attacco il telefono, mi siedo, poco dopo arriva la corrente.

Lo stacca e attacca, come racconto qui, conintua. Non hanno corrente a sufficienza per tutti. E poi parlano di speranza indiana: si, la speranza di avere la corrente.

Lascia un commento

Archiviato in Vita indiana