Archivi tag: scudetto

Buon compleanno, Diego!

Lo so, con questi posti non c’entra nulla. Ma per chi come me ha avuto l’onore, il piacere e la fortuna di vederlo dal vivo, ieri è stata una giornata importante. L’unico, grande, vero campione di calcio della storia, il poeta del pallone, colui che lo ha portato a livelli che non potranno mai essere superati, colui che ha riscritto le parole fantasia ed estro e il concetto di genio e sregolatezza, colui che ha tolto i paccheri da faccia ai napoletani, colui che non potrà mai essere superato, colui che è stato un dio ed è caduto a terra come il peggiore degli uomini, il più grande, insomma, ha compiuto 49 anni.

Auguri Diego, grazie per quello che mi hai regalato. E, come ha scritto Gennaro Carotenuto,

All’eroe,

all’uomo contro,

all’uomo solo,

all’uomo che cade e si rialza,

alla stella di tutti i Sud del mondo,

al compagno di mille battaglie,

al Carlos Gardel del calcio,

al Diego de la gente,

SALUD!

6 commenti

Archiviato in Diario indonapoletano

25 anni fa la presentazione di Maradona

25 anni fa la storia. Napoli e Maradona cominciavano una storia d’amore indissolubile. Il genio veniva circondato dall’affetto dei suoi tifosi.

Su Repubblica Tv ottimi servizi che racchiudono la storia di questo amore.

2 commenti

Archiviato in Diario indonapoletano

Auguri, campione!

 

Lo so, con questi posti non c’entra nulla. Ma per chi come me ha avuto l’onore, il piacere e la fortuna di vederlo dal vivo, ieri è stata una giornata importante. L’unico, grande, vero campione di calcio della storia, il poeta del pallone, colui che lo ha portato a livelli che non potranno mai essere superati, colui che ha riscritto le parole fantasia ed estro e il concetto di genio e sregolatezza, colui che ha tolto i paccheri da faccia ai napoletani, colui che non potrà mai essere superato, colui che è stato un dio ed è caduto a terra come il peggiore degli uomini, il più grande, insomma, ha compiuto 48 anni ed è diventato il tecnico della nazionale argentina.

Auguri Diego, grazie per quello che mi hai regalato. E, come scrive Gennaro Carotenuto,

All’eroe,

all’uomo contro,

all’uomo solo,

all’uomo che cade e si rialza,

alla stella di tutti i Sud del mondo,

al compagno di mille battaglie,

al Carlos Gardel del calcio,

al Diego de la gente,

SALUD!

3 commenti

Archiviato in Diario indonapoletano