Archivi tag: sherpa

Poca la neve sull’Everest, scalate difficili e pericolose

Scalare l’Everest sta diventando sempre piu’ difficile a causa dello scioglimento dei ghiacciai e della coltre di neve. Lo scrive il quotidiano nepalese Kantipur. Secondo Dawa Steve Sherpa, il team leader della spedizione Eco-Everest Expedition 2008 che ha scalato per la seconda volta l’Eeverst lo scorso maggio, nella zona Hillary Step l’anno scorso c’erano solo 50 metri di roccia da scalare, oggi oltre 150. Questo rende le scalate piu’ pericolose, aumentando i ferimenti e le tragedie. Lo stesso Sherpa racconta la sua disavventura. ”Indossavo gli scarponi per l’ascesa tra la neve e il ghiaccio ed e’ stata una esperienza spaventosa. A 8600 metri sono scivolato e se non fossi stato attaccato bene sarei caduto di oltre 200 metri, perche’ non c’era neve”. Sul monte Lhotse nell’area dell’Everest, durante la spedizione di Dawa, uno scalatore spagnolo si e’ rotto una gamba a causa della presenza delle rocce li dove ci doveva essere la neve. Secondo Sandeep Chamling Rai, portavoce dell’ufficio nepalese del WWF, dalla mera’ del 1970, a causa dei cambiamenti climatici, i ghiacciai si stanno assottigliando. Le temperature medie in Nepal sono aumentate di un grado e molte strade ghiacciate di accesso alle montagne, stanno scomparendo. Come il ghiacciaio Khumbu, una delle strade piu’ popolari di ascesa all’Everest, che si e’ ritirato di oltre 5 km da quando Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay lo percorsero per scalare nel 1953 la montagna piu’ alta del mondo. E il ritiro dei ghiacciai e lo scioglimento della neve, sta provocando anche un altro problema: sulle rocce oramai sono visibili a occhio nudo anche da lontano gli ammassi di rifiuti che vengono lasciati da spedizioni senza scrupoli.

1 Commento

Archiviato in Diario dal subcontinente