Immigrati del Bangladesh, i rom dell’India

Questo almeno è l’impressione che si ha leggendo oggi i giornali indiani. A seguito degli attentati di Jaipur, è caccia al gruppo terrorista straniero, soprattutto del Bangladesh, che sarebbe responsabile delle bombe.  Come in ogni paese che si rispetti, dopo le bombe è cominciato il palleggiamento di responsabilità tra il governo locale (a guida centrodestra, BJP) e quello nazionale a guida Congresso. I primi accusano i secondi di non aver fornito le informazioni di intelligence sugli attentati, così da prepararsi. Le accuse si sono ora spinte sul piano degli immigrati. In Rajasthan, infatti, c’è una nutrita comunità di persone e profughi che arrivano dal Bangladesh. L’ “ospitale” governo Rahjasthano più di una volta ha scritto a Delhi chiedendo una soluzione al problema dei bengalesi immigrati che darebbero fastidio e oggi il primo miistro dello stato, Vasundhara Raje, ha detto ai giornali che il governo centrale le ha chiesto di mettere tutti gli immigrati in delle colonie, tipo i nostri centri a Lampedusa dove vengono parcheggiati gli immigrati. Lungi da lei l’idea di farlo, “noi del centrodestra non lo facciamo e ci meravigliamo che quelli della sinistra ce lo chiedano”. I locali però non ci stanno e non vogliono gli immigrati, così hanno messo su la caccia all’immigrato del Bangladesh. Non c’è niente da fare, ogni mondo è paese.

Advertisements

Lascia un commento

Archiviato in Vita indiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...